Clip on extension: quali comprare e come scegliere

Scegliere le extension per capelli non significa soltanto selezionare lunghezza e colore per creare la chioma che si desidera, ma anche prendere in considerazione le differenze e le caratteristiche tecniche determinate dai materiali e dalle tecniche di realizzazione dei singoli prodotti. Le extension clip on, infatti, possono essere realizzate a partire da capelli naturali o artificiali, ma anche con diverse modalità di trattamento che permettono di avere a disposizione prodotti adatti a rispondere alle diverse esigenze delle clienti. La prima, grande differenza è quella che riguarda le extension realizzate con capelli naturali o con capelli sintetici: mentre i primi garantiscono un effetto estremamente realistico, i secondi possono comunque mimetizzarsi bene e non rivelare la propria presenza e sono solitamente disponibili a costi più contenuti.

Extension di capelli naturali

Remy

I capelli naturali lavorati con metodo Remy offrono una lunga durata e grande resistenza, grazie alla tecnica di preparazione delle extension che permette loro di venire tinte, lavate e messe in piega proprio come i capelli normali. I capelli lavorati con metodo Remy sono capelli che non sono stati privati delle loro cuticole e vengono lavorati parzialmente a mano per mantenere il loro pattern naturale. La direzione uniforme dei capelli permette di rendere la chioma perfettamente pettinabile e districabile, con riflessi di colore più naturale.

Non Remy

I capelli non Remy sono invece tutti quelli che sono trattati e lavorati, solitamente, in modo meccanico e che subiscono la privazione delle cuticole: in questo modo possono venire assemblati indipendentemente dal loro verso, per dare vita a prodotti più economici, ma anche più delicati. I capelli non Remy, infatti, sono più soggetti a rottura durante le operazioni di spazzolatura e resistono, in media, per un periodo di tempo più limitato.

Virgin

Le extension indicate come “vergini” sono realizzate con capelli naturali, che vengono legati e tagliati in modo tale da assicurare all’intera ciocca lo stesso verso, anche se non sono trattati con il metodo Remy. Questi capelli non subiscono particolari lavorazioni e vengono utilizzati nel loro colore naturale, per avere un effetto realistico al 100%.

Classi e provenienza

Le extension clip on possono essere realizzate anche con capelli misti, sintentici e naturali, allo scopo di ottenere un buon compromesso tra qualità e costo del prodotto. In questo caso, è utile conoscere la classificazione, che va da A a G, e che corrisponde nel primo stadio alle extension realizzate con tutti capelli naturali, per scendere di categoria fino alle ciocche completamente artificiali. Tra i capelli naturali, si riconoscono tre grandi classi di provenienza: asiatici, indiani, europei. I primi sono spessi e resistenti, adatti a capigliature scure e lisce.  I secondi sono invece più delicati e, se non lavorati con metodo Remy, rischiano di portare a risultati scadenti. I capelli europei sono i più adatti alle extension per caucasici, ma sono anche i più fragili e delicati, pertanto la qualità della lavorazione è un criterio fondamentale per la scelta.

Extension di capelli sintetici

I capelli artificiali sono realizzati con diverse fibre di polipropilene ed offrono una buona resistenza, purché la lavorazione e la qualità del prodotto sia buona. In particolare, occorre fare attenzione alla resistenza ai lavaggi, ad eventuale tintura e alle elevate temperature, per poter lavorare la chioma con il phon o la piastra eseguendo la messa in piega ed equiparando le clip on extension ai propri capelli naturali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *